Blog: http://clos.ilcannocchiale.it

>TOKYO VERY GOODMOVIE

C'è poco da dire. Questa è manifesta superiorità visiva, emozionale, di coinvolgimento e di scrittura, perché fare fin da subito di una storia natalizia con tutti i crismi del genere una vera e propria pellicola di originalità, ironia, estro e genialità, con una dose di stravaganza che è solo uno dei tanti punti forti di questo incomparabile e sensazionale cartone animato, è una capacità che solo pochi registi e sceneggiatori hanno. Impietoso senza presunzioni moraliste con il Giappone contemporaneo, accusatore senza perbenismi di maniera verso la violenza di ragazzi che picchiano i senzatetto solo per passarsi una serata, Satoshi Kon racconta una vicenda di barboni bugiardi, alcolisti, froci o semplicemente disadattati, con un disegno efficace e pungente. Il ritrovamento di una bambina abbandonata nell'immondizia, sarà la loro occasione per fare capolino in un mondo che li rifiuta perché loro per primi l'hanno rifiutato, facendoli uscire dalle lunghe file per ricevere pasti caldi e dalle ricerche tra la spazzatura. In un susseguirsi di colpi di scena e mantenendo il ritmo incalzante e spiazzante di un grande film d'azione, pennellando scene di una bellezza e di un'intensità più uniche che rare, il regista mette in scena una splendida e superba parabola e favola della modernità. Dove la religione delle chiese apre e attacca, e l'amore vero della vita chiude e trionfa.

Tokyo Godfathers (id., Giappone, 2003, dvd)
Regia di Satoshi Kon

Pubblicato il 12/7/2005 alle 21.8 nella rubrica Cinemio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web