Blog: http://clos.ilcannocchiale.it

>ERA DOMENICA 18 APRILE 1948

Nessuno se lo sarebbe aspettato, democristiani compresi che nel frattempo hanno mantenuto le loro abitudini. In ballo allora c’erano le velleità insurrezionali delle masse poi frenate dal Pci, i socialisti già divisi tra quelli di sinistra alleati del Fronte e quegli altri del sole smorto del Psli, gli interessi del nord garantiti da un certo trentino che in quattordici mesi aveva cambiato tre governi senza che nessuno ci trovasse qualcosa di male, repubblicani più coraggiosi che parlavano di terza forza ma che governavano con la Dc in nome dell’atlantismo, destra assortita con diversi problemi e diversi problemi assortiti di un Paese che era appena stato in guerra guidato dalla destra.

Oltre ad aver già offeso la sovranità della Repubblica e di un Parlamento eletto per la prima volta giustappunto e per la precisione 57 anni fa, oggi c’è chi fa tutto questo casino per aver perso tre o quattro presidenti di regione? Quando parlate di 18 aprile giornata decisiva poi almeno sciacquatevi la bocca.

Pubblicato il 18/4/2005 alle 12.1 nella rubrica Oggi, ieri.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web