Blog: http://clos.ilcannocchiale.it

>CONCLUSIONE LAVORI

La mia insana passione politica è in realtà sempre stata, prima di tutto e fin da piccolo, passione partitica. Sigle, nomi, simboli, disegni, correnti, mozioni, e possibilmente coltelli tra i denti e sedie che volano. Soprattutto passione per i partiti dove se ci sono tre posizioni diverse, ci si divide, o meglio, ci si spacca, almeno in quattro, ci si insulta e si viene alle mani, chiudendo sempre senza rancori a brindare insieme alla salute del partito.

Mentre era doveroso seguire il (bel) congresso dei Ds, mi appassionavo al partito che più di tutti ha saputo interpretare il modello di partito a cui ho accennato, quel Pri ormai vecchio e stanco che fatica a essere ancora così violento, ma che ci prova, e in parte ci riesce.

Ora, al di là della minoranza romagnola di Riscossa contraria alla scelta di alleanza con il centrodestra di cui potrei scrivere tutto e molto altro di più, è balzata all’attenzione anche di chi non ha seguito affatto i lavori del congresso, la vivace e rumorosa contestazione degli stessi componenti di Riscossa al cappellano azzurro Sandro Bondi.

Una contestazione che ha fatto bene sia al presidente La Malfa che al segretario Nucara, ma che soprattutto ha fatto davvero bene a lui, che viene dal Pci e ora se ne sta in Forza Italia. Un congresso vero, Bondi, non l’aveva mai visto.

Pubblicato il 7/2/2005 alle 18.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web